Dire che gli inglesi, tutti gli inglesi, prendono sempre il loro tè alle cinque del pomeriggio forse, ormai, è solo uno stereotipo. Come lo stereotipo che hanno all’estero degli italiani come gente che trascorre il tempo a sorseggiare caffè, magari accanto a scavi archeologici o altre meraviglie dell’arte antica.

È pur vero, però, che quando andiamo all’estero, a molti di noi piace trovare qualche piatto o ricetta familiare, magari per criticarne la realizzazione. Questo è il passatempo più piacevole per quanti di noi non sono, per così dire, “avventurosi” a tavola.

Per chi ha un bar o un ristorante, luoghi turistici frequentati da anglosassoni o persone di cultura anglosassone (non americani), quindi, potrebbe essere un’idea proporre il cosiddetto Cream Tea.
Il Cream Tea, da non essere confuso con il più sostanzioso Afternoon Tea (poi ci sarebbe pure l’High Tea, ma stiamo divagando), è una sorta di merenda a base di focaccine dolci (scones) spalmate di panna e marmellata e, ovviamente, tè.

Cream tea, afternoon tea e high tea

Ora, andando a spulciare un po’ più a fondo nella tradizione del cream tea, vediamo che solitamente in Gran Bretagna ci sono due varianti: il Cornish Cream Tea e il Devon Cream Tea. Nella tradizione australiana, il Devon Tea è divenuto a sua volta Devonshire Tea.

La differenza tra Cornish e Doven Cream Tea

Entrambe si originano nel sud-ovest dell’Inghilterra, dove si trovano le contee di Devon e Cornwell (Cornovaglia). La differenza sostanziale tra le due varianti è l’ordine in cui panna e marmellata vanno apposte sulle focaccine: il Devon ha prima la panna e poi la marmellata, mentre il Cornish ha prima la marmellata e poi la panna.
Ora, per noi poveri ignari, questa non è una differenza di rilievo. Ma immaginate quanti punti potreste guadagnare agli occhi dei turisti anglosassoni di passaggio mostrando di conoscere questa fondamentale differenza!

Potremmo fermarci qui, ma abbiamo deciso di strafare e proporvi anche una ricettina veloce per le scones. La seguente è una ricetta (semplificata) australiana i cui ingredienti sono:

  • 50 g di burro
  • 200 g di farina auto-lievitante (sostanzialmente farina e lievito)
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 125 ml di latte (circa un bicchiere)

Impastare come al solito, fare dei panetti, e cuocere in forno a 220° C per circa 15 minuti.

Ecco a voi il Cream Tea. Un figurone con i turisti anglosassoni è garantito. Attenzione, però, a chiamarlo nel modo corretto!

Scones: la ricetta australiana